Home Pratico Artigianato in Thailandia: consigli per lo shopping

Artigianato in Thailandia: consigli per lo shopping

by Pierreto

La Thailandia è conosciuta per la qualità e la varietà della sua produzione artigianale, ma anche per essere uno dei più grandi centri commerciali dell’Asia.

Per essere convinti, tutto quello che dovete fare è passeggiare per i vari centri commerciali della capitale e dei suoi numerosi mercati di giorno, di notte o nei fine settimana.

Un’industria artigianale raffinata e reale

artigianato in ThailandiaNel 1976, il Queen Sirikit ha trovato il modo di sviluppare nuove fonti di reddito per i thailandesi rurali offrendo loro di aggiornare l’artigianato del regno.

Nasce così la Promozione di Attività Aggiuntive e Tecniche Affiliate, meglio conosciute come SUPPORTO.

Da allora, il progetto è cresciuto e gli artigiani producono un gran numero di articoli venduti in punti vendita esclusivi, i Chitralada Shops, il cui ricavato è destinato a finanziare lo sviluppo permanente del progetto.

I negozi Chitralada si trovano al Bangkok : al padiglione di decorazione del Grand Palace, al centro commerciale Oriental Plaza, all’Hilton International Hotel, nel quartiere Vimanmek Mansion e all’aeroporto internazionale.

Altri negozi Chitralada: Rose Garden nella provincia di Nakhon Pathom, Pattaya e Aeroporto di Chiang Mai.

Tra gli articoli in offerta ci sono sete tessute a mano, pashmina, le famose sete opache del nord-est della Thailandia tinte a mano, borse yan liphao tessute, cotone tailandese, oggetti decorativi e tanti altri souvenir da portare ai vostri cari.

I prezzi sono più alti che sui mercati ma molto ragionevoli rispetto all’equivalente in Europa e il vostro acquisto si trasformerà in una buona azione.

artigianato artistico in Thailandia: rattan e vimini

OsierLa Thailandia è rinomata per la qualità dei suoi mobili in rattan e vimini.

Gli artigiani dimostrano un eccellente livello di lavoro per creare mobili in una vasta gamma di forme e stili.

Se vuoi dare un tocco esotico al tuo interno, puoi farti spedire gli articoli a casa tua.

La maggior parte dei commercianti sono abituati a farlo.

Articoli equipaggiati

artigianato in ThailandiaNiellage è una pratica secolare nel sud della Thailandia e si traduce nella decorazione di oggetti in oro e argento.

L’artigiano incide delicati disegni che vengono poi intarsiati con una lega metallica.

Tra gli articoli in niellatura ci sono principalmente vassoi, scatole e vasi. Sono venduti in tutta Bangkok e naturalmente nel sud, specialmente nella provincia di Nakhon Si Thammarat.

Rame e bronzo

Il rame e il bronzo prodotti in Thailandia hanno sempre avuto un grande successo per la loro qualità.

Oggi, gli artigiani combinano metodi tradizionali e innovazioni moderne.

In questo modo, il rivestimento in silicone previene l’appannamento.

Come per i modelli e gli stili, anche qui troviamo tradizione e modernità.

Oltre a posate, ciotole e altre stoviglie, è possibile acquistare sculture di personaggi o animali.

Artisan crafts in Thailandia: lacca

Si trova principalmente a Chiang Mai e nel nord della Thailandia, dove questa forma di artigianato è la specialità.

Consiste nel rivestire pezzi di bambù o di legno con lacca e poi dipingere a mano modelli molto complicati.

Gli oggetti sono tradizionalmente realizzati in lacca dorata su fondo nero o in lacca gialla e verde su fondo rosso-marrone e sono disponibili in raffinatissime ciotole, scatole e vassoi.

Artisan crafts in Thailandia: soldi

L’argento martellato è un’altra forma di artigianato tradizionale di Chiang Mai, ma naturalmente si trova anche a Bangkok e nel resto del paese.

E’ disponibile principalmente in ciotole, vasi, scatole e altri oggetti decorativi con motivi a rilievo.

Ma non è solo argento martellato.

I gioielli in argento sono onnipresenti in Thailandia.

Gli amanti dei gioielli fatti in casa possono anche acquistare denaro a peso nella famosa Khao San Road.

Artisan crafts in Thailandia: stagno

Buddha in lattaTin Buddha testa

Per i dilettanti, ci sono oggetti in peltro molto belli con o senza motivi a rilievo (flange, scatole, vasi, tazze, piatti….).

Ceramica

Un’arte ancestrale che risale a più di 700 anni fa parte della storia della Thailandia.

Abbiamo visto nell’art du Benjarong in Thailandia che l’influenza cinese è stata decisiva nella produzione di stoviglie, ma anche gli stili indigeni hanno contribuito a costituire un patrimonio prezioso.

Nella ceramica tradizionale, oltre a Benjarong, sono presenti celadons e porcellane cinesi blu e bianche.

Ma gli artigiani di oggi producono anche ceramiche dalle forme, colori e motivi contemporanei, disponibili in stoviglie, vasi, gambe di lampade e grandi vasi smaltati per il giardino.

artigianato artistico in Thailandia: seta

Silk in ThailandSilk shop

Da quando Jim Thompson lo ha aggiornato, la seta è stata inseparabile dalla Thailandia.

E’ infinitamente disponibile in termini di colori, disegni e usi.

Venduto al metro, in prêt-à-porter, cravatte, sciarpe, sciarpe, sciarpe, borse, astucci, custodie per occhiali, taccuini, portagioie, copricuscini, ecc…. la scelta è vastissima, per non parlare di una trama più spessa che ne permette l’utilizzo in tappezzeria.

La soie Mat-Mee

Questo stile unico di seta tailandese è il prodotto dell’artigianato tradizionale di Isan, la regione nord-orientale del paese.

La seta è prodotta da filati di seta tinti per tintura, tessuti a mano e stampati con disegni con motivi complicati.

Questo artigianato, un tempo poco conosciuto, è stato riportato in vita grazie ai progetti di sviluppo rurale della regina Sirikit.

Tessuto preferito dalla regina e dagli altri membri della famiglia reale, la seta Mat-Mee è sempre più richiesta.

Cotone e batik

Oltre alla seta, ci sono una moltitudine di articoli in cotone di alta qualità.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, ho un pantaloncino infrangibile, acquistato nel 2003, che non è invecchiato un giorno e mi segue in ogni viaggio, per non parlare delle mie magliette Jim Thompson, la più vecchia delle quali risale al 2000!

Per quanto riguarda i batik, provengono dalle tribù del nord e sono tessuti nel modo tradizionale.

I loro disegni dai colori vivaci sono talvolta decorati con ricami.

Pietre e gioielli

Consiglio loro se non si ha familiarità con quest’arte perché è molto facile essere truffati e acquistare un comune pezzo di vetro ad un prezzo d’oro.

Sappiate che nel commercio di pietre preziose, non c’è un buon affare, la bellezza e il basso costo non vanno di pari passo.

Per gli intenditori, Mae Sai, sul confine birmano a nord di Chiang Rai, ha un mercato di pietre preziose che attrae specialisti.

Vale a dire: la Thailandia è il secondo esportatore mondiale di gioielli.

Tra le pietre più comuni si trovano rubini, zaffiri e diamanti.

Artisan artigianato in Thailandia: oro

Ho visto pochi gioielli d’oro che soddisfano gli standard europei.

Sono spesso titolate a 24 carati e hanno un colore che richiama l’ocra, che non è molto bello.

Se avete visto bellissimi oggetti in oro 18 carati in Thailandia, annotatelo nei commenti qui sotto per condividerlo con tutti 🙂 grazie mille…..

Artisan crafts in Thailandia: antiquariato

Anche in questo caso, è importante essere cauti, perché alla fine i buoni affari possono essere molto costosi.

Alcune parti sono vietate per l’esportazione, mentre altre richiedono un permesso di esportazione.

Acquistarli in un negozio ben avviato e il cui proprietario conosce le restrizioni e i documenti da fornire.

Tabelle

Bangkok ha molte gallerie d’arte che presentano opere originali di artisti contemporanei locali, ma si possono trovare anche dipinti con motivi tradizionali, dipinti su tela, seta o legno.

In basso, un piccolo dipinto in legno con applicazione di foglia d’oro che ho comprato al mercato notturno che si tiene nel centro di Chiang Rai una volta alla settimana (da non confondere con il bazar notturno).

TableauNon è grande (30X21cm), il tableau non il mercato notturno, perfetto per la valigia e ho pagato meno di 15€.

Abbigliamento e accessori

WeaverCi sono ovunque, ad ogni prezzo, per ogni gusto.

Si va dai negozi di lusso agli stand di mercato e ai centri commerciali.

Naturalmente, ci sono molte contraffazioni (le famose polo Lacoste e Adidas, per non parlare delle borse Vuitton e degli orologi Rolex).

Evitarlo, naturalmente, a meno che non siate disposti a farvi confiscare i vostri acquisti per la distruzione e voi stessi passibili di una multa pari a 3 volte il prezzo di quello reale.

Buono a sapersi: se è comune contrattare, nei centri commerciali il prezzo non viene discusso.

D’altra parte, se si acquista un capo di abbigliamento o un accessorio di marca, non si tratta di una contraffazione.

Sei rassicurato e pronto a riscaldare la carta di credito.

Video sull’artigianato in Thailandia


Fonte: thaietvous.com Seta foto Matmee e pittura: Sylvie Fumey : jane_lofthouse ; Buddha in scatola: Pixel1 ; altri : CD fotografico gratuito

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.