Home Pratico Volontariato in Thailandia: 5 tipi di progetti da sostenere

Volontariato in Thailandia: 5 tipi di progetti da sostenere

by Pierreto

Vuoi fare un viaggio ricco di esperienza e utile alle persone che visiti? Qui ci sono 5 tipi di progetti di volontariato in Thailandia.

Quando qualcuno vuole essere coinvolto in una missione di volontariato in Asia, la Thailandia è una destinazione frequente.

E per una buona ragione! Ci sono molti progetti da sostenere su Paese dei sorrisi, soprattutto tra le popolazioni svantaggiate o per la protezione della fauna e della flora del paese.

Volontariato in Thailandia: sostenere un progetto umanitario

Per i viaggiatori con fibre altruistiche, ci sono molti progetti in Thailandia per i quali è possibile sostenere le popolazioni svantaggiate.

In questo tipo di missione, i volontari si integrano generalmente nella vita di una comunità e lavorano in strutture come asili nido o asili nido, dove organizzano attività per i bambini.

Tali progetti si possono trovare in tutto il paese, in particolare nella provincia di Krabi.

In alcuni paesi del sud-est asiatico, tra cui la Thailandia, troverete un gran numero di progetti in orfanotrofi.

Anche se a prima vista può sembrare una buona idea, si raccomanda di evitare a tutti i costi questo tipo di missione, poiché è più che probabile che l’istituzione sia coinvolta nella tratta dei bambini.

In tutto il mondo, si stima che l’80-90% dei bambini che vivono in questi pseudo orfanotrofi hanno in realtà un genitore vivente.

Insegnamento dell’inglese nelle scuole

volontariato in Thailandia: insegnamentoSe stai facendo bene in inglese, puoi rivolgerti ad un tipo di missione più specializzato: progetti di insegnamento.

In Tailandia, ci sono grandi disuguaglianze tra l’istruzione privata, che ha i mezzi per assumere madrelingua, e l’istruzione pubblica, dove alcuni insegnanti parlano poco inglese.

Tuttavia, l’apprendimento della lingua shakespeariana è una questione particolarmente importante per i tailandesi che desiderano trovare lavoro, in quanto il paese è fortemente dipendente dal turismo.

La maggior parte del tempo, i volontari sono collocati in scuole con risorse limitate in termini di attrezzature o personale.

Gli studenti provengono generalmente dalla classe operaia e i volontari occidentali aiutano gli insegnanti locali ad imparare l’inglese, specialmente la pronuncia.

Nel caso della Thailandia, questo tipo di progetto non viene proposto solo nelle città, ma anche nelle zone più rurali del nord (come la provincia di Chiang Mai), o in zone solitamente più turistiche del sud (come le isole di Koh Phangan o Koh Samui).

impegnandosi per la protezione delle specie in pericolo

volontariato in Thailandia con elefantiLa Thailandia ospita una fauna e una flora tropicale particolarmente ricca, con oltre 1000 specie di uccelli, e circa 260 specie di mammiferi, alcune delle quali purtroppo minacciate in varia misura.

I progetti, noti come “eco-volontariato”, mirano a proteggere questo patrimonio naturale.

Gli eco-volontari che fanno volontariato in Thailandia hanno spesso l’opportunità di lavorare in centri o riserve che si occupano di specie thailandesi emblematiche come elefanti, primati (gibboni, oranghi, ecc.) o tartarughe marine.

Nella maggior parte dei casi si tratta di feriti che sono vittime di pratiche crudeli e necessitano di cure prima di poter essere reintrodotti nel loro habitat naturale.

Anche in questo caso, le derive esistono, ed è particolarmente sconsigliabile affidarsi a progetti che offrono ai volontari di cavalcare gli elefanti sulle loro spalle.

Gli animali trovati in tali centri sono stati sottoposti al fajaan, un rituale che consiste nel renderli docili attraverso pratiche crudeli: confinamento, punizioni corporali e altri maltrattamenti.

Vedi :
Gite elefante in Thailandia: un’attività da evitare.

Volontariato in Thailandia: immersioni per proteggere i fondali marini

volontariato in Thailandia: eco-volontarioPer apprezzare la diversità del patrimonio naturale della Thailandia, è necessario anche immergersi!

Con i suoi 2.500 km di costa e molte isole, la Thailandia è una destinazione popolare per i subacquei di tutto il mondo, che hanno l’opportunità di ammirare una ricca biodiversità marina in acque poco profonde.

Non sorprende quindi che siano stati realizzati anche progetti di eco-volontariato marino per la tutela dell’ambiente marino.

Per partecipare, non è necessariamente necessario avere esperienza subacquea, in quanto alcuni progetti offrono di superare il livello 1, che spesso è sufficiente per completare la missione.

Nel corso di tali progetti, i subacquei volontari assistono generalmente ricercatori e scienziati locali nel monitoraggio dell’evoluzione delle popolazioni di pesci e coralli, in particolare cercando di quantificare l’impatto dell’industria della pesca e l’aumento delle temperature dovuto al riscaldamento globale.

Assistere il personale di una struttura sanitaria

Volontariato in Thailandia negli ospedali Infine, troverete anche missioni nel campo della salute, che possono essere di interesse per studenti di medicina o infermieri.

A seconda delle loro qualifiche, i volontari sono assegnati a diversi compiti in ospedali e cliniche in città come Bangkok o Chumpon.

Gli stabilimenti generalmente soddisfano gli stessi requisiti di trattamento e attrezzature a cui siamo abituati in Occidente, ma mancano di personale.

Di conseguenza, alcuni chiedono volontari per aiutare i medici e gli infermieri locali nelle loro attività quotidiane, come il monitoraggio della pressione sanguigna.

I volontari possono anche partecipare a campagne di sensibilizzazione in materia di igiene o di previsione.

Formalità per il volontariato in Thailandia

Per poter fare volontariato in Thailandia, non è necessario avere un permesso di lavoro.

Tuttavia, è necessario ottenere un visto O non immigrato, che non può superare i 90 giorni, ma può essere prorogato.

Per saperne di più sulle formalità da espletare per andare in missione in Thailandia, puoi chiedere direttamente all’organizzazione con cui vai o vai e vedere direttamente sul sito web Thai Embassy website.

Ci sono quindi molte possibilità di fare volontariato in Thailandia, qualunque sia la causa più importante per voi.

A condizione che sia fatto in modo utile e responsabile, il volontariato all’estero può essere un’occasione per scoprire un altro lato del paese, lontano dalle attrazioni turistiche e il più vicino possibile alla popolazione locale.

Quindi, motivati a fare volontariato in Thailandia?


Guidisto-volontariat.fr è un portale indipendente di lingua francese per il volontariato all’estero, che elenca missioni utili e responsabili in oltre 60 paesi del mondo, compresa la Thailandia.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.